piccole case

Taccuino di trucchi per una casa davvero comoda

Una casa piccola piccola 3

Mostriamo al progettista l’ipotesi elaborata da mio padre

scala arrivo al piano coon bagno a nord

ed i calcoli relativi e chiariamo che se non si riesce a collocare il bagno nella parte nord della casa non intendiamo procedere con la ristrutturazione, ma ci limiteremo a imbiancare e a cambiare i serramenti e ad utilizzare questo ambiente come studio (poiché si trova nello stesso condominio della nostra abitazione).
Egli si mette al lavoro per cercare di venire incontro alle nostre esigenze.
La prima difficoltà consiste nell’individuare dove mandare lo scarico del gabinetto: per questo vengono valutate due possibilità:
verificare dove si trovi lo scarico delle utenze del cortiletto situato a nord della stanza o scavare in facciata a sud una traccia per collegarsi con la braga del piano inferiore.
Dopo svariati sopraluoghi viene scoperto che lo scarico del bagno del cortiletto a nord passa in prossimità della nostra parete a nord, pertanto si decide di collegarsi da quella parte.
Dopodiché elaborato un progetto di massima, occorre calcolare i centimetri per riuscire a far stare in poco più di 2 metri una rampa della scala, un passaggio e un bagno.
Viene scavato fino all’altezza di 1 metro e 80 cm il muro divisorio dall’abitazione vicina per una profondità di circa 30 cm (meno della metà dello spessore totale del muro). Questo è reso possibile dal fatto che siamo un sottotetto, pertanto con una trave è possibile sostenere il tetto e la porzione di muro che non è stata scavata: resta una porzione di muro al di sopra del metro e ottanta in quanto non è possibile scavare a tutta altezza perché la casa adiacente è sfasata e la soletta del suo sottotetto si trova in corrispondenza di questa altezza dove siamo costretti a fermarci.
All’interno del bagno che rimane comunque molto piccolo si decide di utilizzare i snitari small di ideal standard che sono in effetti molto piccoli, oltre che carini. Si vorrebbe anche verniciare le pareti sulle quali si trovano le utenze con un vernice impermeabile e non piastrellare. Per un malinteso l’idraulico lascia però lo spessore necessario alla piastrellatura quando posiziona i tubi, pertanto decidiamo di piastrellare le sole pareti interessate e di inglobare nelle piastrelle uno specchio a muro. Sembra una preoccupazione eccessiva, ma molte volte pochissimi cm separano un progetto irrealizzabile da uno realizzabile.
In questo modo con i cm guadagnati si riesce a realizzare un bagno di dimensioni utili, e si può procedere alla stesura del progetto definitivo.

WP_20160131_16_03_58_Pro

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: