Visitando la bellissima Matera scopriamo che abitare spesso è possibile anche in situazioni difficilissime, anzi a volte più le condizioni sono difficili, più le soluzioni sono eccezionali.

WP_20150803_10_58_08_Pro  WP_20150803_13_05_58_Pro

Scopriamo che abitare nella roccia o sottoterra è possibile e affascinante. Scopriamo che le piccole case non sono affatto un’invenzione contemporanea, e che da sempre gli uomini si adoperano per cercare soluzioni alla carenza di spazio.
A Matera le famiglie numerose che abitavano nei “Sassi” mettevano i bambini a dormire nei cassetti, e le galline sotto letti altissimi. In un unico spazio/grotta, con un’unica apertura verso l’esterno, mangiavano, dormivano, lavoravano, svolgevano funzioni corporali e allevavano animali, i quali contribuivano a scaldare l’ambiente, ma potevano anche portare malattie e sporcizia.
Il vantaggio oggi è che la tecnologia ci consente di vivere in piccole case bellissime e comodissime, di diversificare gli ambienti e di avere strumenti e arredi dedicati ad ogni attività. Se vogliamo anche di tenere con noi degli animali.
I trucchi più usati per organizzare un ambiente piccolo però sono sostanzialmente gli stessi: arredi che svolgono più di una funzione, organizzazione di spazi su più livelli, ottimizzazione delle nicchie nelle quali spesso vengono collocate quelle funzioni che hanno un impatto maggiore sull’ambiente quali la cucina.

Annunci